Ultima modifica: 16 ottobre 2017
Istituto Comprensivo N.1 > PROGETTO SPORT

PROGETTO SPORT

L’Istituto comprensivo N.1 di Vasto aderisce alla settimana Europea dello Sport.

La Scuola Secondaria di Primo Grado “Raffaele Paolucci”, dell’’Istituto Comprensivo N.1 di Vasto, insieme a tantissime altre scuole in Europa, ha deciso di aderire alla settimana Europea dello sport, i suoi alunni durante le ore di Scienze Motorie e Sportive della settimana corrente svolgeranno attività programmate per l’occasione; la giornata finale di questo evento sarà il giorno 2 Ottobre 2017, giornata in cui la manifestazione avrà il suo culmine.

La Giornata non è solo un’occasione per incoraggiare gli studenti a fare attività fisica, nello spirito della campagna #BeActive, ma anche un modo per consentire loro di assumere ruoli di guida e diventare promotori della salute e del fitness.

Questa attività nasce 10 anni fa grazie alla Federazione Sportiva Scolastica Ungherese, ha come obiettivo principale la promozione dell’attività fisica e sportiva, quale mezzo per il benessere e l’implementazione della salute nelle scuole coinvolgendo i giovani in tutti gli ordini di scuola.

Stando ai dati, facciamo sempre meno sport e attività fisica. In molti Stati membri la situazione sta addirittura peggiorando, sia tra gli studenti, sia tra gli adulti. L’inattività non comporta solo rischi per la salute e il benessere, ma incide negativamente anche sulla società e sull’economia nel suo complesso.

Questa giornata sensibilizzerà i nostri alunni all’importanza di effettuare abitualmente attività fisica a scuola e nel tempo libero, esaltando lo stile di vita salutare. Questa giornata inoltre sarà un’ottima occasione di inclusione sociale per la nostra realtà scolastica, dato che il gioco e lo sport sono da sempre canali preferenziali per socialità ed inclusione.

 

 

Insegnanti di scienze motorie e sportiva I. C. 1 Vasto

Laura Mucci – Giovanna Di Florio – Antonella Racciatti – D’Adamo Alessandro

Lunedì 2 ottobre 2017, nel cortile esterno della scuola media “R. Paolucci”, si è svolta la Giornata Europea dello Sport Scolastico. In un clima gioioso di festa e divertimento, sotto la guida attenta degli insegnanti di scienze motorie Antonella Racciatti, Laura Mucci, Di Florio Giovanna, Alessandro D’Adamo, 320 alunni di 15 classi tra I-II-III media, si sono sfidati in Tradizionali Giochi di Strada quali: Tris, Ruba Bandiera, Ruba la Coda e Palla Prigioniera. La scelta dei Giochi di Strada è stata motivata dalla necessità, da parte dei docenti di scienze motorie, di porre in atto una didattica inclusiva e aggregante che facesse riscoprire ai ragazzi come si fa a giocare in gruppo e come il gioco creativo e all’aria aperta coinvolge tutte le abilità, abitua alla riflessione e alla sana competizione, sviluppa l’autonomia, richiede forza e resistenza fisica, inventiva e fantasia. Le classi coinvolte sono state premiate con un attestato di partecipazione. Un ringraziamento particolare va alla Dirigente Scolastica la Prof.ssa Sandra Di Gregorio per la sensibilità e la disponibilità a sostenere iniziative volte a favorire la crescita dei ragazzi.

 

 

 

L’istituto Comprensivo1-Paolucci-Vasto tra le rappresentative scolastiche abruzzesi premiate ai Campionati Studenteschi, Fase Regionale Categoria Ragazzi.

Anche l’Istituto Comprensivo 1-Paolucci-Vasto tra le rappresentative scolastiche abruzzesi presenti al progetto “Dalla strada alle olimpiadi”, realizzato dal Coordinamento educazione fisica e sportiva d’Abruzzo, per la riscoperta dei giochi tradizionali. Dodici gli alunni del gruppo sportivo delle classi prime, categoria ragazzi, che hanno partecipato ieri alla giornata di giochi popolari tradizionali presso il Village Salinello a Tortoreto. Tanti i giochi svolti nella mattinata, dalla corsa con i sacchi al tiro alla fune, tiro con la fionda, tiro con ferro di cavallo, ruzzola e bocce; attività svolte in aree verdi che hanno dato ai ragazzi la possibilità di riscoprire il divertimento e il confronto in maniera semplice e gioiosa.

 

VIAGGIO D’ISTRUZIONE BEACH & VOLLEY SCHOOL

Quattro giorni all’insegna di Sport, Cultura, Scoperta del territorio per i ragazzi delle classi III E-F-I-L della Scuola Media Paolucci che hanno partecipato al viaggio d’istruzione dal 2 al 5 maggio a Scanzano Jonico, Basilicata. Un’esperienza iniziata con la visita della città di Matera per poi proseguire in un campus sportivo in cui gli alunni, calati in compiti di realtà, si sono resi protagonisti , partecipando con impegno ed entusiasmo nel ruolo di atleti e arbitri, misurando le proprie capacità nella compilazione dei referti di gara e nel gestire le squadre favorendo l’inclusione senza perdere di vista il risultato finale, tanto da portare il nome dell’Istituto Comprensivo 1-Vasto tra i vincitori del torneo finale di pallavolo, conclusosi con il 1° posto per la squadra femminile e il 3° posto per la squadra maschile. Tante altre le attività svolte durante tutto l’arco delle giornate : tennis, tiro con l’arco, frisbee , sitting volley, basket, referee, zumba, calcetto, piscina. Una esperienza formativa che ha dato modo ai ragazzi non solo di apprendere le tecniche individuali e di squadra, ma che ha permesso loro di socializzare con ragazzi di altre scuole e realtà diverse in un contesto stimolante e sano , scandito dalle regole e dalla disciplina sportiva.

         

Al via il 1° torneo di calcio a 5 alla Scuola Media “Paolucci”

Fine anno scolastico all’insegna dello sport

Presso il centro sportivo “San Gabriele”, il 23 maggio, si è disputata la finale del torneo di calcio a 5, organizzato dalla Professoressa Antonella Racciatti, in collaborazione con la docente Gabriella Mastropasqua.

Un progetto, approvato in sede di Dipartimento, che ha costruito la propria filosofia sui valori positivi dello sport, sul calcio che diverte e insegna, e che, rivolgendosi ai giovani, vuole esaltare e diffondere sempre più valori autentici quali la lealtà, la voglia di stare insieme, il rispetto per l’avversario.

Al torneo, cominciato a fine marzo, hanno preso parte le rappresentative (miste), di tutte le classi della scuola, dalla prima alla terza. Per ciascuna categoria sono stati organizzati più gironi, le squadre si sono date battaglia in una serie di partite a eliminazione diretta, durante le quali i ragazzi sono stati abituati ad attenersi scrupolosamente alle regole, in qualche caso ci sono state anche pesanti sanzioni, che però hanno permesso di comprendere quale fosse il giusto atteggiamento da adottare.

Le finaliste: 1C-1G, 2B-2C, 3C-3I, si sono sfidate con determinazione, entusiasmo e fair-play.

Pur non avendo a disposizione il campo e le attrezzature necessarie, le insegnanti con grande impegno e convinzione hanno dedicato il loro tempo, nel corso di tutto l’anno, a uno sport che, pur essendo divenuto l’emblema di tanti, resta ancora un gioco nel senso puro del termine, cercando di privilegiare nella competizione, il valore dell’amicizia, del gruppo e dello spirito di una squadra unita, lasciando lo spazio a tutti, e soprattutto si sono adoperate per sottolineare il rispetto rigoroso delle regole, talvolta rigide, per garantire lo svolgimento dell’attività in sicurezza.

All’ingresso in campo si è potuta percepire la tensione, la paura di sbagliare, però una volta iniziato, tutto è passato in secondo piano, alla ricerca del gioco di squadra.

La prima partita (1C-1G), ha visto una sfida equilibrata tra due formazioni che hanno meritato entrambe la finale, conclusasi in pareggio, e vinta poi ai rigori dalla 1G.

Le partite successive hanno visto la partecipazione anche delle ragazze; in particolare, quella tra 2B-2C è rimasta in bilico, finchè gli ultimi gol hanno sbloccato il risultato, permettendo alla 2B di vincere.

Nell’ultima partita (3C-3I), i ragazzi della 3C hanno tirato fuori grinta, tecnica e motivazione, riuscendo a sbaragliare gli avversari.

Le avvincenti partite sono state magistralmente coordinate ed arbitrate da tre arbitri d’eccezione (persone che lo fanno da sempre e hanno una certa professionalità, insomma, tutti addetti ai lavori), i professori Carmine Ronci, Davide Ruffilli, e Massimo Cionci, che si sono gentilmente resi disponibili a collaborare attivamente con le docenti di Scienze Motorie, e che, prima del fischio di inizio, hanno ricordato ai ragazzi le regole fondamentali, ovvero giocare correttamente e senza eccessiva veemenza, evitando interventi in tackle scivolato.

Oltre alla grande partecipazione dei ragazzi coinvolti nel torneo, è stato molto caloroso il sostegno dei compagni che hanno assistito dagli spalti, dando vita a un tifo appassionato e animato, con cartelloni e frasi per incitare i ragazzi impegnati nel match, finchè al triplice fischio, hanno invaso il campo con una corsa di felicità e un sorriso contagioso. Tanta sportività, in campo e fuori. Perché protagonista resta sempre il gioco, il loro gioco, quello dei ragazzi, che si abbracciano tutti al fischio di fine partita, indipendentemente dal risultato.

Ecco i risultati: 1C-1G: 1-0. 2B-2C: 8-4. 3C-3I: 5-4.

La mattinata si è conclusa con una ricca premiazione. A consegnare le coppe alle classi vincitrici (1G, 2B, 3C), il vicepreside, il professor Massimo Cionci, in un momento di grande emozione e gioiosa condivisione.

Un’esperienza ben riuscita, che ha visto le squadre darsi battaglia senza mai eccedere, ma senza risparmiarsi.  Risultati a parte, gioco e divertimento hanno donato a ogni partecipante una giornata di emozione pura, certamente da ricordare: era proprio questo l’intento perseguito dal Dipartimento di Scienze Motorie.

Grande soddisfazione per le insegnanti, che ringraziano vivamente i ragazzi, i docenti accompagnatori, e gli arbitri per il valido supporto.

 

Pioggia di medaglie per la Scuola media Paolucci

Gli alunni della Paolucci trionfano ai Giochi Sportivi Studenteschi

 

In un clima soleggiato che ha favorito una serena partecipazione agonistica, lo Stadio Angelini di Chieti è stato teatro della fase Provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi di Atletica leggera su pista, cui ha preso parte una nutrita rappresentativa di alunni, lo scorso mercoledì 10 maggio, una giornata da incorniciare, ricca di importanti e significativi risultati.

Le gare sono risultate combattute e animate da un sano spirito agonistico: i ragazzi si sono sfidati senza risparmiarsi, dando vita a gare avvincenti.

C’è stato chi, alle prime armi, ha assaporato per la prima volta il fascino della competizione e del confronto, necessitando di provare la partenza dai blocchi, e ripassare la rincorsa: l’agitazione aveva fatto dimenticare le distanze prese in allenamento. Altri, più preparati, sono scattati dai blocchi come una saetta, sfoggiando una sicurezza degna di ammirazione. In entrambi i casi, lo sport ha prevalso su tutto, vista la gioia che tutti i giovani partecipanti hanno sprigionato sul campo.

Questi gli atleti della Paolucci classificatisi nelle prove divisi per categorie:

Arrow
Arrow
Slider

CLASSIFICA RAGAZZE:

Lancio del vortex:

  • De Felice Ilaria: 1° posto (33,58 m).

Salto in lungo:

  • Antonino Marika: 1° posto (4,34 m);
  • Monteferrante Elena: 3° posto (3,37 m).

Classifica per squadre: 2° posto.

 

CATEGORIA RAGAZZI:

 

Corsa 60 mt:

  • Raimondi Marco: 3° posto (8″9).

Salto in lungo:

  • Lorenzet Emanuele: 3° posto (3,63 m).

Classifica per squadre: 3° posto.

 

CATEGORIA CADETTE:

 

Corsa 80 mt.

  • Russo Cecilia: 1° posto (11’3″).

 Salto in alto:

  • Sottile Sara: 3° posto (1.15 m).

Vortex:

  • Iarocci Nicla Alessandra: 3° posto (29,65 m).

Salto in lungo:

  • Melchiorre Maria Sole: 2° posto (3,85 m).

Lancio del peso:

  • Sotbi Sara: 3° posto (6,83 m).

Staffetta 4×100 mt:

  • Melchiorre, Sottile, Motta, Spadaccino: 2° posto (1’01”).

Classifica per squadre: 3° posto.

 

CATEGORIA CADETTI:

 

Corsa 80 mt:

  • Santone Filippo: 3° posto (11″).

Salto in alto:

  • Canci Andrea: 2° posto (1,45 m).

Salto in lungo:

  • Spadaccino Francesco: 2° posto (4,66 m).

Staffetta 4×100 mt:

  • Santone, Spadaccini, Ciancaglini, Cavuoti: 2° posto (55″).

Classifica per squadre: 4° posto.

 

Inoltre, si sono distinti i ragazzi allenati dalla Professoressa Roberta Bellano:

 

80M MASCHILI:

  • Ruzzi Riccardo: 1° posto (10”7);
  • Zambianchi Francesco: 2° posto (12”6).

 

80M FEMMINILI:

  • Della Penna Beatrice: 1° posto (12”6).

 

STAFFETTA 4×100 MT:

  • Orlando Foia Christian, Ruzzi Riccardo, Zambianchi Francesco, Della Penna Beatrice: 1° posto (1’08”5).

 

SALTO IN LUNGO MASCHILE:

  • Orlando Foia Christian: 1° posto (3,40 m);
  • Lucente Roman: 2° posto (2,97 m).

 

VORTEX MASCHILE:

  • Serea Cristian Iulian: 1° posto (36,73 m).

 

Insomma, un bilancio più che positivo, merito anche della guida competente e appassionata delle insegnanti del Dipartimento di Scienze Motorie della Paolucci (Roberta D’Aloisio, Giovanna Di Florio, Gabriella Mastropasqua, Laura Mucci, Antonella Racciatti), che hanno curato la preparazione dei ragazzi sia in orario curriculare che pomeridiano.

Ad majora a questi ragazzi, che hanno dato lustro all’Atletica Leggera, disciplina regina di tutti gli sport.

VASTO. La FIDAL (Federazione italiana di Atletica Leggera), in collaborazione con Auchan e Simply, ha sviluppato il progetto “Generazione atletica”, per promuovere le specialità della propria disciplina abbinate a una corretta alimentazione, quale contributo indispensabile ed essenziale per la crescita armoniosa dei ragazzi.

Tale progetto si è articolato in due fasi:

Fase educational:

Le classi partecipanti (1D, 2A, 3G), hanno prodotto un elaborato in forma digitale sui temi proposti. Nello specifico, la classe 1D (guidata dalla professoressa Laura Mucci), ha scelto il tema “Passiamo il testimone”, organizzando e documentando una staffetta un po’ diversa dal solito: partendo dalla frase “Insieme siamo un po’ di più”, ciascun gruppo ha realizzato un disegno, testimone dei valori dell’amicizia, della collaborazione, del divertimento e gioco, della salute e del benessere psico-fisico, e infine della vittoria, che viene intesa come traguardo raggiunto perché ognuno ha dato il meglio di sé.

La classe 2A (curata dalla professoressa Gabriella Mastropasqua), ha realizzato un video sul tema “Cibo a colori”; i ragazzi, divisi in 5 gruppi (i 5 colori del benessere), sono stati attori protagonisti di 5 piccole scene, girate in classe, e si sono esibiti in piccole coreografie ginniche, ambientate in palestra.

Un’iniziativa ambiziosa, ma ben riuscita, in cui si è voluto fondere in un’unica esperienza le arti della musica, della danza e della recitazione, dalla quale sono certamente scaturite nuove possibilità motorie, espressive, affettive e relazionali di tutti i ragazzi, i quali hanno mostrato di aver capito quanto è importante e possibile seguire la linea dei 5 colori, per adottare un regime alimentare sempre vario e gustoso, e coprire così tutti fabbisogni dell’organismo.

La classe 3G (della professoressa Giovanna Di Florio), ha optato per il tema “Il giuramento dell’atleta”, inventando una poesia, con versi in rima, che i ragazzi hanno interpretato, accompagnati dal battito delle mani, e sulle note della celebre canzone “We are the Champions”, per esprimere come lo sportivo può forgiarsi nei valori positivi veicolati dallo sport, quali l’onestà e la dedizione, la fatica e il sacrificio, il gusto dei risultati ottenuti con impegno e costanza, il rispetto delle regole, di se stessi e degli altri.

Fase sportiva (Fase cittadina):

Le classi iscritte hanno avuto l’opportunità di incontrare:

  • Guido Mariani, fiduciario FIDAL della regione Abruzzo,
  • Alessandro Miranda, istruttore e atleta (velocista sui 400m),
  • Miriam Di Iorio, atleta vastese pluri premiata categoria Master,

che hanno affiancato i docenti in una lezione frontale sull’atletica leggera.

 

Infine, 12 alunni per classe hanno partecipato alla fase agonistica vera e propria, u

L’Istituto Comprensivo n.1, scuola Secondaria di Primo Grado “Paolucci” partecipa al progetto “Generazione atletica”. (Responsabile: Prof.ssa Antonella Racciatti). Classe 1D, Prof.ssa Laura Mucci — Tema “Passiamo il testimone”: una staffetta all’insegna dei valori dell’amicizia, della collaborazione, del divertimento e gioco, della salute e del benessere psico-fisico, e della vittoria.

 

L’Istituto Comprensivo n.1, scuola Secondaria di Primo Grado “Paolucci” partecipa al progetto “Generazione atletica”. (Responsabile: Prof.ssa Antonella Racciatti). Classe 2A, Prof.ssa Gabriella Mastropasqua – Progetto “Generazione atletica”- Tema “Cibo a colori”: i ragazzi protagonisti di 5 piccole scene intervallate da coreografie ginniche.

L’Istituto Comprensivo n.1, scuola Secondaria di Primo Grado “Paolucci” partecipa al progetto “Generazione atletica”. (Responsabile: Prof.ssa Antonella Racciatti). Classe 3G, Prof.ssa Giovanna Di Florio – Progetto “Generazione atletica” – Tema “Il giuramento dell’atleta”: i ragazzi interpretano una poesia con versi in rima inventata da loro.

 

Grande giornata di sport all’ippodromo Villa delle Rose di Lanciano con la Coppa Speranze Fiat, disputatasi lo scorso 21 marzo.

35 alunni, accompagnati dalle docenti Gabriella Mastropasqua e Giovanna Di Florio, hanno partecipato alla corsa campestre, suddivisi nelle categorie Ragazze e Ragazzi (2005), Cadette e Cadetti (2004 – 2003).

Ansia, emozione e paura hanno accompagnato i ragazzi prima della partenza, ma, nel corso della gara, ognuno di loro è riuscito a distribuire al meglio le proprie energie per arrivare al traguardo, con la consapevolezza di essersi espressi al massimo delle proprie capacità, nonostante la pioggia e il vento.

Nella generale apprezzabile performance, spiccano alcuni risultati:

CATEGORIA: 1a Media Femminile:

  • Sabatini Miriana, 8° posto (3’46”).

CATEGORIA: 1a Media Maschile:

  • Martiniello Diego, 6° posto (3’13”).

CATEGORIA: 2a Media Maschile:

  • Santone Davide, 5° posto (2’57”);
  • Sulaj Frenk, 10° posto (3’03”).

Di rilievo i piazzamenti nella classifica finale a squadre, che vede la scuola media Paolucci rispettivamente al 7° posto (classifica femminile), e al 3° posto (classifica maschile).

Grande merito ai ragazzi che si sono messi in gioco, e piena soddisfazione per le insegnanti del Dipartimento di Scienze Motorie, che si sono occupate della preparazione e che, con entusiasmo e professionalità, giornalmente cercano di trasmettere a tutti gli alunni dell’istituto i sani valori dell’attività motoria e sportiva, mirando al loro benessere fisico e mentale.

Link vai su